martedì 25 aprile 2017

Marine Le Pen remercie la patriosphère | Marine 2017

Roberto Jonghi aderisce a Fratelli d'Italia: destra unita e fare fronte!


Lo splendito risultato elettorale di Marine Le Pen in Francia, ora attaccata, in maniera vergognosa, da tutto il sistema politico-mediatico-finanziario asservito ai poteri forti della plutocrazia mondialista; gli intollerabili ed infami divieti del sindaco e del questore di Milano che ci hanno impedito di onorare degnamente i nostri eroi, martiri e caduti della RSI sepolti al Campo X del cimitero maggiore; le vomitevoli dichiarazioni della Boldrini e l'esultanza della sinistra vetero cumunista e radical chic che oggi festeggia, sotto gli stracci rossi, la perdita della nostra sovranità politica, militare e monetaria, e che, prossimamente sfilerà a sostegno della invasione di immigrati clandestini e della società multirazziale...

dimostrano chiaramente quanto necessaria sia una forza politica ed istituzionale come lo fu il Movimento Sociale Italiano, e mi hanno fatto rompere ogni ulteriore indugio, portandomi, nel mio piccolo, a fare qualcosa di concreto e simbolico, per accelerare il progetto, non più procrastinabile, di riunificazione della destra italiana e realizzazione, anche in Italia, di quel grande fronte nazional-popolare, patriottico ed identitario, del quale c'è assoluto ed urgente bisogno. Per questo, sentito il parere di tre vecchi combattenti della RSI, di alcuni militanti anni '70, e del presidente della Destra Sociale, On. Prof. Luca Romagnoli, ho deciso di aderire ufficialmente a Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale, a sostegno di Giorgia Meloni e, sopratutto, della unità e del rilancio della nostra area.

Ora ANPI, sindaco, questore, compagni e giornalisti vari, dovranno vedersela ufficialmente anche con me e, sappiano bene che il mio motto rimane quello mussoliniano: "Nessuno si illuda di piegarci, senza avere prima, duramente combattuto!" Non ci faremo più intimidire e zittire da nessuno! Riseveglieremo gli animi assopiti della nostra comunità, marceremo uniti come non mai, solleciteremo i nostri alleati, anche quelli più timidi e recalcitranti, a fare fronte comune ed a difendere, sempre e comunque, la nostra sacrosanta liberà di opinione, espressione e pacifica manifestazione!

ROBERTO JONGHI LAVARINI

Risultati immagini per destra sociale lombardia

lunedì 20 febbraio 2017

Per una ITALIA SOVRANA !


La nascita del Movimento Nazionale per la Sovranità di Francesco Storace deve necessariamente accelerare la ricomposizione a destra, intorno al gruppo principale, ovvero a Fratelli d'Italia, ed alla sempre più solida e promettente figura politica di Giorgia Meloni. Sottoscriviamo, quindi, il giusto e realista appello alla unità, lanciato, su Libero quotidiano, da Marcello Veneziani, presidente del comitato scientifico  e culturale della fondazione Alleanza Nazionale, che propone di superare antiche divisioni, riorganizzando e rinnovando la destra, a partire dalle prossime elezioni politiche: lista unitaria, i vecchi colonnelli candidati (per l'ultmo giro) al senato, gli emergenti ed i volti nuovi alla camera. Noi ci siamo e ci saremo!

Roberto Jonghi Lavarini
Destra per Milano - Destra Lombarda
DESTRA SOCIALE - www.destrasociale.eu

Roberto Jonghi Lavarini con donna  Orsola Mussolini ed il prof. Luca Romagnoli.

lunedì 30 gennaio 2017

Da Milano, la DESTRA SOCIALE torna protagonista!



Grande successo politico, mediatico e di pubblico, numeroso e qualificato, al convegno “Destra unita, fare fronte, andare avanti”, organizzato da Roberto Jonghi Lavarini, giovedì scorso a Milano. Durante il lungo e animato dibattito, al quale hanno partecipato circa duecento patrioti milanesi, sono intervenuti: Stefano Di Martino (già vice presidente del consiglio comunale), l’on. Prof. Luca Romagnoli (presidente del movimento nazionale Destra Sociale), Daniele Coldan, Silvio Caleffi, Barbara Strappelli ed il prof. Angelo Ruggiero. Molto apprezzato l’intervento di Fabio Flenda che, dopo una vita dedicata al lavoro ed all’aviazione, insieme ad un nutrito gruppo di imprenditori e professionisti, ha deciso di impegnarsi in prima persona, per formare una nuova destra, unita e rinnovata, nel nome della giustizia sociale e della sovranità nazionale.

Non solo destra: all’incontro era presente come "padrone di casa", il consigliere di zona Gianpaolo Berni Ferretti di Castel Ferretto, liberale di Forza Italia, e sono intervenuti anche l’on. Angelo Ciocca (eurodeputato della Lega Nord), e gli esponenti centristi Beatrice Del Balzo e Fabrizio Battanta, già candidati nella lista civica Parisi.

In sala erano presenti: i comandanti Giancarlo Cioffi (97enne presidente della associazione Arma Cavalleria), Mauro Melchionda (paracadutisti) e Pierpaolo Silvesti (arditi); storici esponenti della cultura e del giornalismo come Fabrizio De Marinis, Luciano Garibaldi, Giuseppe Manzoni di Chiosca e Franco Polver, i dirigenti della Destra Sociale, Jacopo Bianchi ed il conte Alessandro Romei Longhena

Ospite della serata, donna Orsola Mussolini, classe 1972, discendente diretta del duce Benito, che ha ringraziato dell’invito, incoraggiando i presenti ad "amare l'Italia ed a lavorare per il bene comune della patria, con particolare attenzione nei confronti della educazione delle giovani generazioni e delle fasce più povere e deboli della popolazione italiana". Ad Orsola Mussolini, è stata consegnata la tessera d’onore della associazione metapolitica Destra Sociale, con l’invito di Roberto Jonghi Lavarini a scendere in campo:"per riunire la destra italiana, nel nome della continuità ideale e del rinnovamento nella tradizione".

Obbiettivi politici della Destra Sociale sono, in ordine: riunire le varie anime della destra italiana intorno a Giorgia Meloni e Fratelli d'Italia, attraverso un congesso costituente; la creazione di un fronte nazionale (come quello francese) insieme alla Lega Nord di Matteo Salvini; l'organizzazione di una nuova alleanza programmatica ed elettorale con Forza Italia e tutte le forze che si oppongono veramente alla sinistra, per vincere le prossime elezioni politiche anticipate e tornare al buon governo della patria, nel segno della tutela della sovranità nazionale, della difesa della giustizia sociale, del sostegno alla sana economia produttiva che crea lavoro e benessere, e della salvaguardia della cultura, tradizione ed identità del nostro popolo (compreso dimore storiche, patrimonio artistico, paesaggio, natura ed enogastronomia, quindi turismo e "made in Italy").

 https://it-it.facebook.com/DestraPerMilano/ - paypal.me/destralombarda - destralombarda@gmail.com 


giovedì 19 gennaio 2017

Destra Unita - Fare Fronte - Andare Avanti


VI ASPETTIAMO!

Edoardo Algenti, Giada Arioli, Gabriele Baraldi, Vittorio Barberi, Jacopo Bianchi, Andrea Cangini, Maurizio Carcassi, Marcello Cerati, Vincenzo Circosta, Pierluigi Colloredo Mels, Rino Demango, Donato De Meo, Antimio Del Monaco, Stefano Di Martino, Romano Favoino, Fabio Flenda, Ezra Foscari Widmann Rezzonico, Domenico Frasca, Giancarlo Galimberti, Filippo Gerardo di Mottola, Roberto Jonghi Lavarini, Carlo Lasi, Francesco Lauri, Luciano Lucarini, Simone Andrea Manelli, Renato Maturo, Mario Mazzocchi Palmieri, Mauro Melchionda, Vittorio Pacifici, Andrea Pilati, Annalisa Pili, Massimiliano Pulvano Guelfi, Luca Romagnoli, Alessandro Romei Longhena, Massimo Sottili, Gianfranco Stefanizzi, Gian Galeazzo Tesei, Giovanni Trombetta, Luca Usiglio

mercoledì 11 gennaio 2017

Avanti a destra, liberi e coerenti !



Ho sempre considerato la Politica come la più alta e nobile forma di volontariato e dovere civico, di disenteressato impegno sociale e patriottico, per la propria comunità ed il proprio territorio. Con questo spirito cavalleresco e scanzonato, a soli 14 anni, nell'oramai lontano 1986, mi sono iscritto al Movimento Sociale Italiano. Da allora ho sempre continuato a fare il militante politico, ad esprimere liberamente le mie idee, a combattere tutte le battaglie che ritenevo giuste, cercando sempre di rimanere me stesso, uomo libero e coerente, senza padrini e senza padroni. Tanti gli errori commessi, altrettante le buone occasioni perdute, ma, nel complesso, non mi pento di nulla: ho conosciuto gente veramente straordinaria (molti dei quali continuano a marciare in spirito al mio fianco), detto e fatto quello che volevo e ritenevo giusto, dando il mio contributo al raggiungimento di tanti buoni obbiettivi.

Sono passati tanti anni e lo spirito è ancora quello di un tempo, ma, nel frattempo, ho letto e studiato tanto, oltre ad avere attivamente partecipato ad una ventina di campagne elettorali ed a centinaia di manifestazioni ed incontri, aggiungendo a passione e determinazione, anche una solida esperienza sociologica e culturale, oltre che politica. Ora ho deciso di utilizzare queste energie positive, per il bene comune, non delegando più altri ma impegnandomi in prima persona, per migliorare le cose.

Per questo, ho aderito alla Destra Sociale di Luca Romagnoli, che non è l'ennesimo partitino, ma un movimento nazionale moderno e futurista, di opinione e pressione politica, che, nel solco della nostra migliore tradizione, si pone gli obbiettivi politici di riunire la destra italiana intorno a Giorgia Meloni, e di fare fronte (nazionale) con la Lega di Matteo Salvini, contribuendo alla ricostruzione del centro-destra, secondo rigorosi criteri di rinnovamento, trasparenza e meritocrazia.

Aspetto tutti Voi, amici e sostenitori, semplici curiosi, persino scettici e sfiduciati, all'incontro che ho personalmente organizzato giovedì 26 gennaio, ore 21.00, in Corso Garibaldi a Milano.

Roberto Jonghi Lavarini
www.robertojonghi.it

lunedì 9 gennaio 2017

DESTRA UNITA


DESTRA UNITA – FARE FRONTE – ANDARE AVANTI
Giovedi 26 gennaio 2017, ore 21.00
Sala CAM in Corso Garibaldi 27 a Milano
(Zona Brera, Metropolitana Linea 2 Verde)

Introduce e coordina:
Roberto Jonghi Lavarini (Destra per Milano)

Interventi:
Fabio Flenda (Libertà Nazionale)
Luciano Lucarini (editore de Il Borghese e Il Candido)
On. Prof. Luca Romagnoli (presidente Destra Sociale)
Marco Valle (direttore webmagazine Destra.it)
Raffaele Zanon (presidente Destra Veneta)

Saluti:
Avv. Gianpaolo Berni Ferretti (Forza Italia)
On. Angelo Ciocca (Lega Nord)
On. Carlo Fidanza (Fratelli d’Italia)

Libero dibattito aperto a tutti i presenti